Leggere entusiasma anche (e soprattutto) nella scuola Media inferiore

Qualcuno osa ancora dire che gli alunni ospiti delle nostre scuole medie inferiori, quei ragazzini dagli undici ai tredici anni così capricciosi, scontrosi, disinteressati, infantili, apatici, talvolta sciocchidafarticaderelebraccia, superficiali, non leggano!

5536df16-4feb-4d46-a14c-3020a47916b7

Sarò forse una prof di lettere fortunata, voce bianca fuori dal grande coro di urla stonate ma mi capita sempre più di incrociare bambini tutt’altro che disinteressati o poco avvezzi alla lettura. Non trovo sia scontata la mia affermazione, anzi ogni volta mi stupisco, sia chiaro! Perché quando fra gli addetti ai lavori si sparge una certa diceria è più difficile dimostrare la propria versione dei fatti. Non c’è niente di più fastidioso dei cliché sulla scuola. Quei luoghi comuni che, talvolta, sono così convincenti da farti credere che l’utenza scolastica comprenda solo nullafacenti dall’intelletto bacato, figli di inetti, genitori-fantasma ormai incapaci di svolgere il proprio compito educativo. Ma cosa possiamo aspettarci dai nostri allievi e dalle loro famiglie di questi tempi? Sono tutti sui social, i cosiddetti adultescenti e le loro piccole fotocopie passano più tempo sullo smartphone che su quelle pagine profumate di inchiostro che tanto piacciono a noi bibliofili.

9554699D-52C2-44AC-AE9B-AF705D7923E7.jpeg

Evidentemente sono una prof proprio fortunata.

La maggioranza dei miei alunni legge e legge tanto. Cioè non lo scrivo per prendermi alcun merito, leggevano ancora prima di incontrarmi! Leggono persino fra una pausa e l’altra delle mie lezioni e se la pausa non si crea, leggono pure di nascosto, sotto il banco che potrebbe persino venirti voglia di mettergli una nota sul diario tanto sono insolenti. Quanto sono sfacciati, cavolo! Proprio impertinenti.

4F859601-938F-4E33-8106-1FF4EE06C722.jpeg

Eppure impertinenti non sono affatto. Perchè questi furbetti leggono proprio quando è l’ora della letteratura. Cosa dovrebbero fare nell’ora di lettere se non leggere.                               E allora li perdoni, anzi li premi!

e631e7fd-da35-4f4a-ae4b-4b89ebd1e216

”Ragazzi, ecco una bella lista per le vacanze di Natale.”

087CEFCF-A6E3-46B7-BC29-1EA33A781C28.jpeg

Chiaramente nella mischia ci sono pure quelli che fanno fatica ad aprire un volume. Non tutte le ciambelle escono con il buco, qualcuno non ce la fa proprio a tenere gli occhi su un libro aperto. Per non scontentare nessuno nella lista inserisco titoli di vario genere, avventura, classici, horror, fantasy, giallo.

Proseguo. “Poi venerdì prossimo andiamo in libreria. Ci facciamo una bella passeggiata all’aria aperta e raggiungiamo un posto magico che si trova qui a Cagliari. Per chi non la conosce si tratta della libreria per ragazzi Tuttestorie.”

Tutti mi guardano incuriositi. Alcuni ci sono già stati, altri sono alla primissima esperienza.

3A0F28DD-91D1-4315-9252-1D202E0A69FB.jpeg

 

La mattinata in libreria vola che è una meraviglia.

36E04444-7A92-475E-994B-76B21DFDC12C.jpeg

Prima delle vacanze un genitore durante un colloquio mi dice:
“Come ha fatto a convincere mia figlia a leggere??”
“Io non ho fatto niente! Ho consegnato una lunga lista ai ragazzi, indicando genere e titolo! Poi li ho portati in libreria a parlare con Claudia Urgu, esperta di letteratura per ragazzi, dove hanno potuto scegliere il loro volume autonomamente!”
“Ha passato molto tempo nel fine settimana con “Coraline” di Neil Gaiman; finalmente ha mollato il cellulare! Però alle otto di sera termina la lettura…”
“Sua figlia è attratta dall’horror, lo sapeva? E anche gli altri alunni della classe. Tutti vogliono leggere “Stanza 13”. Stentavano a credere che avessi inserito il genere nella lista.”

Sarà pure il fascino del proibito ma se funziona, viva i divieti!

51BEDA1E-BDC0-4D86-98F8-BB81BB37A0AC.jpeg

Annunci

Una risposta a "Leggere entusiasma anche (e soprattutto) nella scuola Media inferiore"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: